.
Annunci online

 
fareverdecagliari 
Blog del Nucleo di Fare Verde della Provincia di Cagliari
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Fare Verde - Sito Nazionale
Simone Spiga Blog
Comitato per Pirri
Bruno Murgia
Acque Sociali
Ignazio Artizzu
Fronte Verde
  cerca

 

 

Presidente Provinciale

Simone Spiga

 

Referente Quartu Sant'Elena

Michele Pisano

 

Referente Quartucciu

Lorenzo Cireddu













 


 


 

Diario | Parcheggi Via Manzoni | Iniziative Nazionali | No al termovalorizzatore di Ottana (NU) | Referendum Regionale contro il nucleare in Sardegna |
 
Diario
1visite.

11 agosto 2010

Critica al Comune di Cagliari sull’annullamento del bando per la raccolta dei rifiuti urbani

Critica al Comune di Cagliari sull’annullamento del bando per la raccolta dei rifiuti urbani

In una nota congiunta l'Associazione Ambientalista Fare Verde, insieme alla Federazione Provinciale Igiene Ambientale dell'Ugl di Cagliari, esprimono le proprie perplessità e critiche verso l'Amministrazione Comunale di Cagliari per l'annullamento della gara d'appalto di oltre 25 milioni di euro per la raccolta dei rifiuti e della pulizia nella città di Cagliari.

"Nella giornata di ieri, con l'apertura delle buste relativa al più grande appalto che il Comune di Cagliari abbia pubblicato, è stata presentata solo una busta per di più con modalità non conformi e di conseguenza è stato annullato il bando con costi esorbitanti per i cagliaritani"... "a questo punto ci chiediamo e lo chiediamo all'Amministrazione Comunale se e quali sono stati i costi per la realizzazione dell'appalto, considerando che la mancata presentazione di buste da parte delle imprese del settore, può significare solamente che il bando presentato dal Comune era talmente dettagliato da non poter essere espletato da parte delle ditte appaltanti, vuoi per le clausole presenti, vuoi per le penali spropositate, imposte dal Comune", affermano nella nota Sergio Melis, Segretario Provinciale dell'Ugl Igiene Ambientale e Simone Spiga, Responsabile Provinciale di Fare Verde.

"Vogliamo sapere, se è vera la voce, che sono stati spesi oltre 100 mila euro di soldi pubblici per predisporre un bando che non ha portato ad alcun risultato, se non a quello di ridurre i servizi essenziali per i cittadini e gravare sulle tasche dei contribuenti"...

"Siamo preoccupati per i posti di lavoro in essere, sia per quelli a tempo indeterminato, i quali da decenni non vedono una politica seria di quello che è il servizio di igiene ambientale, ma vivono di affidamenti provvisori da parte del Comune, di proroghe, di ordinanze sindacali e mai di un appalto che abbia una prosecuzione che possa garantire nel miglior modo il servizio per i cittadini"..."ma anche per i lavoratori precari che da oltre dieci anni lavorano ininterrottamente con contratti atipici e che avrebbero i requisiti per poter essere stabilizzati", proseguono nella nota Spiga e Melis

"La mancanza di concertazione tra Comune e Associazioni dei Consumatori e Ambientaliste sulla tipologia di servizi al cittadino in materia di igiene ambientale cittadina, con particolare riferimento alla riduzione dei rifiuti alla fonte, sulla raccolta differenziata e sullo smaltimento degli stessi, ha provocato ancora una volta una grave lacuna da parte del Comune di Cagliari, invitiamo pertanto la Commissione Comunale Igiene del Suolo a vigilare sulla situazione venutasi a creare, all'Assessore Giagoni di incontrare urgentemente le O.O.S.S. e le Associazioni da sempre impegnate nella tutela del territorio e al Comune di Cagliari di predisporre in tempi rapidissimi un nuovo appalto e di bloccare ogni ipotesi di trattativa privata che non andrebbe a risolvere i problemi da noi evidenziati, ma anzi il rischio è quello che si riducano ancora di più i servizi dei cittadini, senza mai dimenticare che Cagliari ha una delle più alte tasse sui rifiuti urbani d'Italia", concludono nella nota Sergio Melis e Simone Spiga

7 aprile 2010

Assemblea dei soci 2010 - programma e informazioni

l'Assemblea è convocata per i giorni 10 e 11 aprile 2010.

L'incontro sarà l'occasione per fare il resoconto di un anno di attività e programmare le prossime iniziative, ma sarà anche un momento piacevole e conviviale per incontrare amici vecchi e nuovi.

Le discussioni saranno concentrate nel pomeriggio di sabato 10 aprile, a partire dalle ore 15:00 e nella mattina di domenica 11 aprile, dalle 9:30 alle 13:00 circa.

Nel corso dell'Assemblea sarà disponibile il detersivo alla spina di AQ System che Fare Verde ha presentato già nella precedente assemblea di tagliacozzo e ha  adottato per la distribuzione alla spina presso la sede nazionale di via Ardeatina 277 a Roma.
Chi verrà munito di proprio flacone, potrà portarsi a casa dell'ottimo detersivo superconcentrato ottenuto da materie prime esclusivamente vegetali.


INFORMAZIONI UTILI

COME RAGGIUNGERE IL CONVENTO DI FIUGGI
Il Convento dei Cappuccini  si trova in via Cappuccini a pochi chilometri dal centro storico di Fiuggi, sulla strada che conduce agli Altipiani di Arcinazzo, nei pressi di una collina denominata il monte, che si affaccia sulla valletta Campanica, la quale dà il nome alla chiesetta del convento.

Orari dei mezzi pubblici da e per Roma:



CIBO
La cucina e la mensa sono come da tradizione di Fare Verde sono comunitarie e autogestite. I viveri saranno tutti a km 0, cioè di provenienza locale. Nei limiti del possibile cercheremo di autoprodurre parte dei cibi che saranno serviti a tavola.
Vegetariani e persone con particolari esigenze di alimentazione sono pregati di indicare le proprie preferenze in fase di adesione.

COME VESTIRSI, COSA PORTARE

Fiuggi è posta ad una altitudine di 750 metri. La struttura presso la quale si svolgerà l'assemblea è leggermente più in alto. Si consiglia, quindi, abbigliamento "a strati" e qualche capo più pesante per la sera.
Per dormire ci sono delle coperte, ma si consiglia di attrezzarsi con sacco a pelo e lenzuola.
Non è necessario portarsi stoviglie lavabili in metallo o plastica rigida in quanto saranno usate le stoviglie disponibili in loco. Sono invece utili i tovaglioli di stoffa.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE
La quota di partecipazione è fissata in euro 50,00 per i due giorni, per vitto e alloggio.
I soci disoccupati o provenienti dalle isole pagano 30,00 euro.
I bambini sotto i dieci anni di età non pagano, a questo proposito ricordiamo che sarà possibile partecipare all’Assemblea con figli in tenera età perché la struttura a disposizione lo consente.

ADESIONI
Per evidenti ragioni organizzative tutti i partecipanti dovranno comunicare la loro adesione all’Assemblea entro, e non oltre, il 6 Aprile c.a. telefonando in sede allo 06 7005726 begin_of_the_skype_highlighting              06 7005726      end_of_the_skype_highlighting  oppure 333 2985 873 begin_of_the_skype_highlighting              333 2985 873      end_of_the_skype_highlighting, scrivendo a info@fareverde.it


PROGRAMMA DELLE ATTIVITA'

SABATO 10 APRILE
ARRIVO in mattinata
13,00 - PRANZO
14,30 - INIZIO LAVORI e discussione dei seguenti punti all'ordine del giorno:
Relazione sullo stato dell'associazione
Approvazione bilanci consuntivo 2009 e preventivo 2010
Relazione sul nuovo assetto organizzativo
Resoconto attività dell'ultimo triennio
Campagna di tesseramento e raccolta fondi
Presentazione nuovo sito internet
17,30 - PAUSA CAFFE’
18,00 - DIBATTITO
20,00 - CENA

DOMENICA 11 APRILE
08,00 - COLAZIONE
09,30 - PROSEGUIMENTO LAVORI e discussione dei seguenti punti all'ordine del giorno:
Programmazione attività 2010-2013
Rinnovo delle cariche statutarie
12,00 - FINE LAVORI
13,00 - PRANZO

30 gennaio 2010

Domani a Cagliari Mare d'Inverno presso la Spiaggia del Poetto

Domani Domenica 31 gennaio si svolgerà la dodicesima edizione dell'iniziativa nazionale IL MARE D'INVERNO, promossa dall'associazione Fare Verde Onlus sin dal 1992. I volontari saranno impegnati a pulire decine di spiagge italiane per ricordare a tutti che l'inquinamento dei litorali è un problema che esiste per dodici mesi all'anno e non solo durante il periodo estivo. Fare Verde scenderà nelle spiagge delle coste italiane per raccogliere i rifiuti che incivilmente o accidentalmente vengono gettati in mare. Durante le prime mareggiate invernali non è difficile osservare, passeggiando sulla spiaggia, che questa assuma per lo più l'aspetto di una vera e propria Discarica.
A Cagliari la manifestazione si svolgerà nei pressi dell'Ospedale Marino al Poetto, dalle ore 10:30.
All'iniziativa collaborerà per la parte sportiva l'Ensi, (Ente Nazionale Sportivo Italiano), che ha organizzato il Rugby, il Football Americano e il Calcetto, mentre la Federazione Beach Tennis ha organizzato un esibizione di Beach Tennis. Inoltre collaborano all'organizzazione l'Onlus Arcadia - Associazione Relazione Uomo Animale, l'Associazione La Palma e Alternativa Studentesca.
Inoltre grazie al Gruppo “Barracuda da Corsa” saranno promosse le esibizioni di macchine e barche radiocomandate e l’esibizione di aquiloni. Le operazioni di pulizia promosse da Fare Verde saranno un'ottima occasione per informare i cittadini sulle possibilità di riduzione del mare di rifiuti che invade le vie delle nostre città , le strade, le ferrovie che attraversano le campagne, le aree industriali e i quartieri residenziali, le cime delle montagne e i boschi, i prati e, naturalmente, le spiagge.
Ai cittadini sarà distribuito un volantino con informazioni sul ciclo dei rifiuti e alcuni consigli utili per ridurli a partire dall'acquisto. I volontari di Fare Verde che puliranno le spiagge coglieranno l'occasione per fare anche un censimento dei rifiuti più invadenti. I dati saranno utilizzati non solo per lanciare un grido d'allarme contro l'indifferenza, ma anche per verificare lo stato di salute dei nostri litorali, le cause del loro inquinamento e per stilare un censimento dei rifiuti più invadenti. I dati saranno anche lo spunto per la creazione di opuscoli informativi, per i cittadini e le amministrazioni, in modo che sentano e capiscano la necessità di attuare una politica per la riduzione a monte dei rifiuti.

 

28 gennaio 2010

Mare d'Inverno 2010 - Cagliari Spiaggia Poetto - Domenica 31 Gennaio

Venerdì 29 Gennaio ore 10:30 presso il Caffè Chaplin Via Castiglione 87

Domenica 31 gennaio si svolgerà la diciottesima edizione dell'iniziativa nazionale IL MARE D'INVERNO, promossa dall'associazione Fare Verde Onlus sin dal 1992. I volontari saranno impegnati a pulire decine di spiagge italiane per ricordare a tutti che l'inquinamento dei litorali è un problema che esiste per dodici mesi all'anno e non solo durante il periodo estivo. Fare Verde scenderà nelle spiagge delle coste italiane per raccogliere i rifiuti che incivilmente o accidentalmente vengono gettati in mare. Durante le prime mareggiate invernali non è difficile osservare, passeggiando sulla spiaggia, che questa assuma per lo più l'aspetto di una vera e propria Discarica.

A Cagliari la manifestazione si svolegrà nei pressi dell'Ospedale Marino al Poetto, per questo domani Venerdì 29 Gennaio dalle ore 10:30 presso Via Castiglione 87 si svolgerà la conferenza stampa di presentazione della manifestazione che oltre alla pulizia della spiaggia prevede una serie di attività collaterali di carattere sportivo e ricreativo.

All'iniziativa collaborerà per la parte sportiva l'Ensi, (Ente Nazionale Sportivo Italiano), che ha organizzato il Rugby, il Football Americano e il Calcetto, mentre la Federazione Beach Tennis ha organizzato un esibizione.
Inoltre collaborano all'organizzazione l'Onlus Arcadia - Associazione Relazione Uomo Animale, l'Associazione La Palma e Alternativa Studentesca.
Le operazioni di pulizia promosse da Fare Verde saranno un'ottima occasione per informare i cittadini sulle possibilità di riduzione del mare di rifiuti che invade le vie delle nostre città , le strade, le ferrovie che attraversano le campagne, le aree industriali e i quartieri residenziali, le cime delle montagne e i boschi, i prati e, naturalmente, le spiagge.

Ai cittadini sarà distribuito un volantino con informazioni sul ciclo dei rifiuti e alcuni consigli utili per ridurli a partire dall'acquisto.

I volontari di Fare Verde che puliranno le spiagge coglieranno l'occasione per fare anche un censimento dei rifiuti più invadenti. I dati saranno utilizzati non solo per lanciare un grido d'allarme contro l'indifferenza, ma anche per verificare lo stato di salute dei nostri litorali, le cause del loro inquinamento e per stilare un censimento dei rifiuti più invadenti. I dati saranno anche lo spunto per la creazione di opuscoli informativi, per i cittadini e le amministrazioni, in modo che sentano e capiscano la necessità di attuare una politica per la riduzione a monte dei rifiuti.

Per informazione:
Simone Spiga 3382907440
 

7 gennaio 2010

Fare Verde Cagliari: non buttate gli Alberi di Natale

Con la conclusione delle festività natalizie sorge in molte città italiane l'esigenza dei cittadini di sbarazzarsi degli abeti utilizzati come "Alberi di Natale", un problema che più persone ci hanno segnalato e che riguarda anche uffici di vario tipo.

"Per questo motivo, l'Associazione Fare Verde di Cagliari ha richiesto al Comune di Cagliari, la possibilità di utilizzare uno spazio cittadino per recuperare e ripiantare queste piante", afferma Simone Spiga, Responsabile di Fare Verde.

"Sul territorio cittadino come triste consuetudine, molte persone si sbarazzano delle piante buttandole nella spazzatura, quando invece potremmo migliorare delle aree di Cagliari"..." l'area che Fare Verde ha individuato per ripiantare gli alberi è lo sterrato situato dietro la Via Castiglione, un'area contesa e che ha visto la protesta dei cittadini della zona che non vogliono la creazione di un parcheggio per il supermercato in ristrutturazione", prosegue la nota di Spiga.

"Vogliamo ricordare del Natale, l'aspetto più culturale e della tradizione dell'abero, infatti l’usanza dell’abete natalizio discende dalle tradizioni pagane del culto solare e del Sole Invitto, quando l’addobbare con luci un albero, significava festeggiare, in concomitanza con il solstizio invernale, la vittoria della vita sulla morte, della luce sulle tenebre, del bene sul male"..."L’esatto opposto di quanto purtroppo avviene nella nostra moderna società dei consumi, dove gli abeti, svuotati di ogni significato e simbolismo, vengono volutamente mercificati e commercializzati senza radici per favorirne la morte e quindi l’ulteriore acquisto l’anno successivo"..."Per quanti invece non hanno voluto rinunciare all’utilizzo di un abete vero, abbiamo quindi deciso di fornire la possibilità di metterlo a disposizione dei nostri volontari che provvederanno a ripiantarlo in una zoan della città dove, la cittadinanza chiede da tempo la creazione di un area verde", conclude Simone Spiga.

2 gennaio 2010

Ultimi giorni per la Befana Solidale promossa dai Circoli Nuova Italia di Cagliari

Iniziata lo scorso 21 Dicembre 2009 la raccolta dei giocattoli sia nuovi che usati prosegue con un grandissimo successo, infatti in queste due settimane sono stati raccolti circa 300 giocattoli

"l'iniziativa voluta dai Circoli Nuova Italia dal titolo: "La Befana della Solidarietà", in collaborazione con la Coadi (Consulta Comunale delle Associazioni dei Disabili del Comune di Cagliari) per rilanciare la tradizione della Befana e per aiutare tante famiglie con gravi problemi economici, consiste nella raccolta dei giocattoli sia usati che nuovi nel periodo festivo e che verranno regalati il prossimo 6 Gennaio 2010", afferma Simone Spiga, promotore del progetto.

"La raccoltà proseguirà anche Lunedì 4 Gennaio e Martedì 5 Gennaio dalle ore 11 alle ore 13 e dalle ore 18 alle ore 20 presso la sede della Coadi in Via Monsignor Piovella 26, presso la ex scuola elementare, inoltre sarà possibile contattarci telefonicamente al numero 3386417825",prosegue la nota di Simone Spiga e Michele Pisano ideatori dell'iniziativa di solidarietà

"Il 6 mattina sarà la giornata della distribuzione dei giocattoli, che avverrà presso la Piazza Giovanni XXIII dalle ore 10:30, inoltre saranno consegnati altri giocattoli in alcune Case Famiglia e presso i centri d'ascolto"..Vogliamo con questa iniziativa, giunta alla sua settima edizione, regalare un sorriso a tanti bambini e aiutare tante famiglie in difficoltà"..."purtroppo in una società egoista come questa, serve l'aiuto di tutti per far stare meglio altre persone, che spesso si trovano in situazioni difficili da un punto di vista economico e sociale, per questo i Circoli Nuova Italia, vogliono essere in prima linea nella difesa delle famiglie".

8 dicembre 2009

Fare Verde Cagliari aderisce alla manifestazione No Nuke in programma oggi a Cagliari

Il Coordinamento di Fare Verde Cagliari ha aderito ufficialmente alla manifestazione in programma oggi a Cagliari a partire dalle ore 17,00 in Piazza del Carmine a Cagliari.

"Vogliamo dare un segnale chiaro, non esistono colori politici in una battaglia di civiltà come questa, la Sardegna non vuole il nucleare, ma non vuole neanche che si possa avere le scorie nel nostro territorio", afferma nella nota il Coordinamento di Fare Verde.

"Oggi i sardi devono dare voce e forza a chi come noi, ma anche come Sardigna Natzione, Solebentu, Legambiente e tanti altri, da sempre si sono schierati contro il nucleare, la nostra presenza vuole essere un segnale di totale condivisione verso una battaglia nata in rete, grazie a Facebook ma che ha visto l'adesione di tantissime persone", incalza Simone Spiga.

"la manifestazione di oggi, sarà l'occasione per dire che la Sardegna è finalmente unita nel chiedere il rispetto dei sardi e del proprio territorio, che va salvaguardato e difeso da speculatori e lobbysti, che non hanno colore politico, ma che sono sempre pronti a devastare la nostra amata Sardegna", conclude Spiga.

17 ottobre 2009

Superate le 120.000 visite, grazie!

Fare Verde Cagliari, ringrazia tutti quelli che seguono con interesse il nostro blog e che ci hanno fatto superare le 120.000 visite uniche nel blog.

Grazie a tutti!

10 settembre 2009

Solebentu nell'organizzazione dell'edizione 2009 del KME

Si intitola Energia 1.0 l'edizione 2009 del Karel Music Expo che qust'anno sarà incentrato proprio sui temi dell'energia, con Musica, Teatro e eveni collaterali.

4 settembre 2009

Nuova discarica abusiva nel centro di Cagliari


"Sono settimane che i principali quotidiani sardi parlano della negligenza dell'Amministrazione Comunale di Cagliari in relazione alle discariche abusive e sempre nuove si trovano passeggiando nel centro cittadino", afferma Simone Spiga, Responsabile Provinciale di Fare Verde.
"L'ultima che abbiamo trovato e immediatamente segnalato al NOE dei Carabinieri si trova nello sterrato dietro la Via Castiglione a Cagliari, un immondezzaio abbandonato, con gomme di auto, plastica, vetro e tanto altro", prosegue Spiga.
"Un degrado che non può essere tollerato e per questo Fare Verde ha promosso sin da oggi un servizio di tutela ambientale andando a ispezionare tutto il territorio cittadino e non solo ache per verificare le situazioni di maggiore degrado ambientale", conclude Simone Spiga

sfoglia
luglio        ottobre